A Torino un mese di eventi fra arte contemporanea, design e luci d’autore

Arte, mostre, luci, musica, teatro, danza, cinema, notti bianche, workshop e molto altro ancora: tutto questo è ContemporaryArt Torino Piemonte, il mese delle arti contemporanee con lo Speciale Autunno.
Torino, e più in generale il Piemonte, rappresentano un punto di riferimento nodale per il contemporaneo in Italia e all’estero, un traguardo raggiunto grazie alla sinergia tra realtà pubbliche e private, collezioni e fondazioni, musei e gallerie la cui attività, nel campo delle arti visive e delle performing arts, genera una molteplicità di eventi riconosciuti a livello internazionale.
L’edizione 2017 vede coincidere i dieci anni di ContemporaryArt con il ventennale delle luminose installazioni di Luci d’Artista.
ContemporaryArt ’17 conferma i consolidati appuntamenti come LUCI D’ARTISTA, che illuminerà le piazze e le vie del centro città e delle circoscrizioni; ARTISSIMA, la più importante fiera d’arte contemporanea in Italia ospitata all’Oval – Lingotto Fiere; PARATISSIMA, per la prima volta alla ex Caserma La Marmora in via Asti 22; THE OTHERS, all’ex Ospedale Maria Adelaide; CLUB TO CLUB, festival di musica elettronica; TORINO FILM FESTIVAL, importante rassegna cinematografica e l’irrinunciabile appuntamento con la NOTTE DELLE ARTI CONTEMPORANEE, sabato 4 novembre, con l’apertura straordinaria di musei, spazi per l’arte e gallerie.

Grazie alla Regione Piemonte, per la prima volta sarà a disposizione dal 3 al 5 novembre la Free ART Shuttle, una navetta del gruppo Gtt che permetterà di spostarsi tra le maggiori fiere e i musei di arte contemporanea di Torino: due i tragitti, entrambi con capolinea a Lingotto Fiere, a due passi dall’Oval, sede di Artissima, che consentiranno ai visitatori di muoversi tra uno location e l’altra in modo semplice e sostenibile.

Dal 27 ottobre al 14 gennaio 2018 le venticinque LUCI D’ARTISTA trasformeranno nuovamente la città in un museo a cielo aperto: 80 giorni in cui il pubblico potrà ammirare le installazioni progettate per il territorio grazie al contributo di artisti di fama internazionale.

Saranno 7 le FIERE DELL’ARTE ospitate a Torino nella prima settimana di novembre. ARTISSIMA 24, la principale fiera d’arte contemporanea in Italia che si distingue per il suo approccio innovativo e sperimentale, si svolgerà all’Oval – Lingotto Fiere dal 3 al 5 novembre. Le novità di quest’anno ne sottolineeranno la vocazione finalizzata alla scoperta e alla valorizzazione dei talenti e al ruolo di autorevole laboratorio di ricerca per il futuro dell’arte. L’edizione 2017, inoltre, si arricchirà della nuova sezione ‘Disegni’ che, oltre a valorizzare una pratica artistica in grado di catturare l’immediatezza processuale del gesto creativo, è nata per sostenere un nuovo collezionismo. La prima edizione, curata da Luis Silva e Joao Mourao, direttori della Kunsthalle Lissabon (Lisbona), metterà in mostra i lavori di 26 artisti rappresentati da altrettante gallerie (10 italiane e 16 straniere).

FLAT – FIERA LIBRO ARTE TORINO, il nuovo appuntamento internazionale dedicato all’editoria d’arte contemporanea, sarà ospitato a Palazzo Cisterna dal 3 al 5 novembre. Si tratta di un’occasione per promuovere il meglio della produzione internazionale di cataloghi di mostre, monografie, saggi, libri d’artista, edizioni rare, out of print e magazines.
Dal 2 al 5 novembre, nell’ex ospedale Maria Adelaide (lungo Dora Firenze 87), si svolgerà THE OTHERS ART/FAIR: una piattaforma espositiva unica nel suo genere, una fiera e un progetto curatoriale, un punto di incontro fra mercato e innovazione culturale.

Ad accogliere dall’1 al 5 novembre la XII edizione di PARATISSIMA, che vedrà la partecipazione di oltre 500 artisti sarà, per la prima volta, la Caserma La Marmora di via Asti 22. Tema di quest’anno:”Superstition”.
La fiera d’arte antica e moderna dal piglio contemporaneo FLASHBACK 2017 – che quest’anno si ispira al romanzo fantascientifico di Philip K. Dick – verrà ospitata al Pala Alpitour–Isozaki dal 2 al 5 novembre.
La seconda edizione di DAMA, progetto indipendente e collaborativo tra gallerie d’arte emergenti internazionali, avrà sede a Palazzo Saluzzo Paesana (via Bligny 2) dal 2 al 5 novembre.
Il PADIGLIONE 5 DEL LINGOTTO FIERE ospiterà, dal 3 al 5 novembre, l’ottava edizione di Operae Indipendent Design Fair, la fiera del design indipendente che da otto anni presenta una fotografia dello scenario internazionale del design contemporaneo e da collezione, con due sezioni dedicate a Designer e Gallerie di design.

Moltissimi gli appuntamenti di ContemporaryArt Torino Piemonte – Speciale Autunno con le ARTI VISIVE.
Le OGR – OFFICINE GRANDI RIPARAZIONI, che rappresentano uno dei più grandi esempi di architettura industriale dell’Ottocento a Torino (recentemente inaugurate), ospitano due importanti opere: Procession of Reparationist, la suggestiva  istallazione dell’artista sudafricano WILLIAM KENTRIDGE – 13 figure nere in metallo alte 4 metri raffiguranti gli operai che in passato lavoravano all’interno delle Officine – e Track, il murale dell’artista venezuelano ARTURO HERRERA, opera site-specific realizzata all’interno di Snodo, l’area del gusto delle Officine – un fitto reticolo di linee pensate per ricordare un tracciato di binari ispirandosi al passato ferroviario del luogo -. Il 3 e 4 novembre Amaci Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani e OGR presenteranno I musei alla svolta ‘post-digital’, convegno a cura di Lorenzo Giusti e Nicola Ricciardi dedicato alle sfide lanciate ai musei d’arte contemporanea dalle opere digitali.
Il 3 novembre si inaugurerà Come una falena alla fiamma – Like a moth to a flame, un grande progetto espositivo – firmato da tre curatori internazionali d’eccezione Tom Eccles, Mark Rappolt e Liam Gillick – realizzato in collaborazione tra OGR Torino e Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Come una falena alla fiamma ruota attorno a un nucleo di opere conservate in alcune delle maggiori istituzioni museali pubbliche della città tra cui il Museo Egizio, Palazzo Madama, MAO – Museo d’Arte Orientale, GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea e Castello di Rivoli che, per l’occasione, saranno esposte  alle OFFICINE GRANDI RIPARAZIONI e alla FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO, in un gioco di contaminazioni reciproche tra  le opere d’arte contemporanea e quelle dei secoli passati. Inoltre, dal 3 novembre al 14 gennaio 2018, la FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO ospiterà Sanya Kantarovsky.
Alla GAM sarà possibile ammirare le seguenti mostre: Dalle bombe al museo  1942-1959; 1960 – 1962 Il Giappone a Torino, installazione permanente (fino al 21 gennaio 2018); Sportification The Big Piano Smash (fino al 21 gennaio 2018); Pop Art Italiana dalle collezioni della GAM Torino (dall’1 novembre al 14 gennaio 2018); Presentazione del progetto IperPianalto e installazione di Caretto e Spagna (giardino GAM, venerdì 3 novembre).

E poi EVENTI DI ARTE URBANA
…SPAZI PER L’ARTE E GALLERIE
EVENTI DI DESIGN
MUSICA, TEATRO, DANZA E CINEMA
www.contemporarytorinopiemonte.it

Commenti?