Cinque serate di jazz gratis a Palazzo Mezzanotte  

Torna, dal 19 al 27 luglio il jazz a Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa, in piazza degli Affari. Per il Midnight Jazz Festival, cinque appuntamenti musicali ad ingresso libero e gratuito. La programmazione proposta da Giorgio Deleo, fondatore e Direttore Artistico del Midnight Jazz Festival, ospiterà e valorizzerà nomi nuovi del panorama italiano e internazionale a fianco di nomi importanti e di richiamo.
Il concerto di apertura, mercoledì 19 Luglio, spetterà ad un trio che ha saputo costruire e consolidare un progetto che li ha visti protagonisti di due album: SERVILLO/ GIROTTO/ MANGALAVITE. Il trio presenta “PARIENTES”, un viaggio e un mondo il cui incontro offre qualcosa di inaspettato tra canzoni, di foggia antica che, nel loro splendido linguaggio musicale diventano straordinariamente moderne e nuove, amalgamandosi nella evidente parentela tra la cultura argentina e quella italiana.

 

La sera dopo, giovedì 20 Luglio, ecco una prima escursione nel continente che vive di ricerca e coraggiosa inventiva come Poker, il quartetto composto da Luigi Bonafede; Marco Vaggi; Nicola Angelucci e, “special guest”, Pietro Tonolo. Nella loro intenzione, l’obiettivo di trovare uno “swing” in senso anche interiore, oltre che jazzistico, proponendolo come esperienza comunicativa e coinvolgente. Quale dovrebbe essere la funzione principale della musica.

Le composizioni di Luigi Bonafede sono tutte originali e riescono a costruire interazioni tra loro pur mantenendo la loro natura autonoma.


Photo: Saverio Cammarata (www.saveriophoto.it)

Martedì 25 Luglio è il primo di una “tre giorni” caratterizzato in apertura da un’immersione nella voce femminile di Elisa Marangon in Quintet che, coraggiosamente e grazie alla giovanissima età, decide di giocare una carta europea nella sua proposta vocale e di repertorio, scegliendo la lingua italiana per esprimere la propria ricerca estetica (ed etica).

Il quarto giorno, mercoledì 26 Luglio, si approfondisce lo sguardo europeo di esecuzione e americano di composizione, quando sarà di scena Attila Korb & His Rollini Project con il suo progetto internazionale, dove giovani musicisti, provenienti da alcuni paesi europei si cimenteranno con il repertorio di un grande virtuoso italo-americano, enfant prodige del sax e poli-strumentista newyorkese, che negli anni ’20 e ’30 compose brani di jazz popolare che, specie nella forma esecutiva rivoluzionarono l’uso di alcuni strumenti a fiato.

Giovedì 27 Luglio si giunge alla chiusura del Midnight Jazz Festival con un concerto che vedrà protagonista Paolo Jannacci. Vuoi per la poliedricità dell’artista, vuoi per lo spessore del suo repertorio e la maestria dei suoi compagni di pentagramma, il concerto offrirà al pubblico del Festival un pregiato incastro tra il suo ultimo lavoro discografico e l’intenso omaggio al padre, con cui Paolo ha diviso palco e vita per oltre un ventennio, nel suo ruolo di produttore, arrangiatore ed esecutore dei brani che hanno segnato anche la storia della cultura musicale del nostro Paese.

Il programma
19 LUGLIO, SERVILLO – GIROTTO – MANGALAVITE
ore 21 Peppe Servillo, voce; Javier Girotto, sax; Natalio Mangalavite, piano
20 LUGLIO LUIGI BONAFEDE in “POKER”, guest PIETRO TONOLO
ore 21 Luigi Bonafede, piano; Marco Vaggi, contrabbasso; Nicola Angelucci, batteria. Ospite : Pietro Tonolo, sax
25 LUGLIO ELISA MARANGON Quintet
ore 21 Elisa Marangon, voce; Renato Podestà, chitarra; Roberto Olzer, pianoforte; Marco Micheli, contrabbasso; Nicola Stranieri, batteria
26 LUGLIO ATTILA KORB & HIS ROLLINI PROJECT
ore 21 Attila Korb, sax basso, trombone; Malo Mazourie, tromba; Felix Hunot, banjo; David Lukacs, clarinetto; Harry Kanters, pianoforte
27 LUGLIO PAOLO JANNACCI Quartet
ore 21 Paolo Jannacci, pianoforte; Daniele Moretto, tromba; Marco Ricci, basso elettrico, contrabbasso; Stefano Bagnoli, batteria

Midnight Jazz Festival
dal 19 al 27 luglio
Palazzo Mezzanotte
piazza degli Affari, Milano

https://www.facebook.com/events/170530646405026/

Commenti?