Prolunga a Trieste la mostra su Massimiliano d’Asburgo

La mostra Massimiliano e l’esotismo. Arte orientale nel Castello di Miramare, organizzata dal Museo storico del Castello di Miramare in occasione del centenario della morte dei 150 anni dalla morte di Massimiliano d’Asburgo (6 luglio 1832-19 giugno 1867), chiuderà straordinariamente, in virtù della calorosa accoglienza da parte del pubblico, domenica 7 gennaio 2018 anziché domenica 28 maggio. L’esposizione, infatti, ha raggiunto in soli 46 dall’apertura oltre 62.000 visitatori.

 
Più di 100 oggetti preziosi d’arte orientale raccolti dall’imperatore durante i suoi numerosi viaggi, conservati nelle collezioni storiche del Castello, sono esposti adesso per la prima volta. Porcellane, lacche, arredi, sculture e suppellettili di vario genere – provenienti dall’area medio-orientale, dall’India, dalla Cina e dal Giappone – dialogano con dipinti, litografie, iscrizioni arabe ed esemplari della produzione europea e americana ispirata all’arte orientale, la cosiddetta Cineseria. I manufatti risalgono a un arco cronologico che va dalla fine del Cinquecento alla metà dell’Ottocento. Massimiliano infatti acquista pezzi antichi insieme a oggetti della produzione allora contemporanea presso gli antiquari delle città che frequenta, tra le quali Trieste.

Oltre al monumentale paravento messicano del 1719, che raffigura un’intensa scena di vita cinese, esemplare prezioso e unico in Italia di Cineseria coloniale, si potranno ammirare – tra gli altri – uno stipo giapponese in legno e intarsi di madreperla dell’inizio del Seicento, realizzato per il mercato portoghese e appartenente alla tipologia Nanban, una scultura di porcellana dipinta in esuberante policromia, ancora giapponese, della fine del XVII secolo, raffigurante un leone seduto, e due spettacolari vasche da pesci in porcellana cinese della metà del Settecento. Rappresentativo dell’arte indiana un magnifico stipo di Goa, in legno di cedro e intarsi di ebano e avorio, anch’esso appartenente a un genere di manufatto raro per le collezioni italiane.

 

Miramare vive in questo periodo una stagione ricca di eventi: parallelamente all’incursione nell’Oriente così amato da Massimiliano, grande è l’attesa per la straordinaria mostra proveniente dal Museo delle Arti decorative di Praga, Il Liberty e la rivoluzione europea delle arti,che le Scuderie e il Museo del Castello ospiteranno, dal 23 giugno 2017 al 7 gennaio 2018, dedicata alle varie declinazioni ed espressioni che il Liberty, l’ultimo vero linguaggio artistico internazionale, ha assunto in Europa tra XIX e XX secolo.

 

TRIESTE, MUSEO STORICO
DEL CASTELLO DI MIRAMARE
PROROGATA FINO AL 7 GENNAIO 2018
LA MOSTRA Massimiliano e l’esotismo
Museo storico del Castello di Miramare
Viale Miramare, Trieste
Orari
tutti i giorni 9.00-19.00(chiusura biglietteria 18.30)
Biglietti
intero € 8,00
ridotto € 5,00: cittadini UE tra i 18 e i 25 anni
gratuito: cittadini UE di età inferiore ai 18 anni
L’accesso al parco è gratuito

Info e prenotazioni
tel. (+39) 041 2770470
(lun-ven 9.00-18.00; sabato 9.00-14.00)
  

Commenti?