L’Italia com’era nelle immagini in mostra all’Archivio Fotografico milanese

Vedute Italia è una bella mostra organizzata dal Civico Archivio Fotografico di Milano. L’iniziativa vuole essere un tributo alla straordinaria attività dei fotografi ottocenteschi – Alinari, Alfred Noack, Giacomo Brogi, Incorpora, Achille Mauri, Carlo Naya, Pietro Poppi, Robert Rive, Giorgio Sommer – che, costantemente alla ricerca del punto di vista ideale per rappresentare città, architetture, monumenti e paesaggi, ci hanno restituito un’eccezionale mappatura delle peculiarità e delle bellezze del patrimonio storico-artistico e paesaggistico italiano.

La fotografia delle città e del paesaggio italiano affonda le sue radici nella tradizione iconografica delle incisioni e del vedutismo pittorico. I giovani aristocratici che perfezionavano la loro formazione attraverso il Grand Tour, un viaggio in Europa che aveva come meta principale l’Italia con la sua eredità culturale, non rientravano in patria senza aver acquistato vedute delle eccellenze del “Bel Paese”.

La fotografia contribuirà a formare dei modelli rappresentativi di luoghi, monumenti e opere d’arte apprezzate nel corso di questi viaggi, creando una vera e propria catalogazione visiva del paesaggio italiano e della sua storia. La potenzialità commerciale di questa produzione sarà subito compresa dagli stabilimenti fotografici che, attraverso i loro cataloghi, proporranno al pubblico un ampio ventaglio di riprese organizzate in sezioni tematiche divise per soggetti quali “pittura”, “scultura”, “monumenti”, “vedute”.

In mostra, oltre alle vedute fotografiche di medio e grande formato, sono presenti anche vedute fotografiche stereoscopiche, molto apprezzate nella seconda metà del XIX secolo. La tecnica della stereoscopia consisteva nel realizzare due fotografie su un unico supporto, corrispondenti alla visione binoculare: se viste con l’ausilio di un visore stereoscopico, le due immagini si sovrappongono acquistando una profondità tridimensionale. Oggetti di formato ridotto, poco costosi e divertenti, le stereoscopie costituivano un ottimo souvenir da vendere e collezionare in serie, riscuotendo grande successo soprattutto fra i turisti stranieri.

La sezione Vedute Italia, di circa 1300 stampe all’albumina, carte salate, aristotipi e gelatine bromuro d’argento, ora interamente catalogata (secondo gli standard ministeriali per la scheda “F) e acquisita in digitale, sarà consultabile on-line sul sito www.fotografieincomune.it.

 

 

mostra fotografica Vedute Italia” 1850 – 1900 Città e paesaggio nelle collezioni
del Civico Archivio Fotografico di Milano
Dal 26 maggio al 27 giugno
Sala Conferenze Civico Archivio Fotografico – Raccolta Bertarelli
Milano, Castello Sforzesco
Orario: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 17.30. Chiuso sabato e domenica
INGRESSO LIBERO
Tel. +39 02 884.63660 – 62376
https://archiviofotografico.milanocastello.it/
http://www.milanocastello.it
c.craaifotografico@comune.milano.it

Commenti?