Weekend al suono del valzer. All’Auditorium di Milano

Fresca della prestigiosa nomina alla guida stabile della New Jersey Symphony Orchestra, la direttrice d’orchestra Zhang Xian torna a guidare la Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi come direttore ospite, nel primo dei suoi quattro programmi in stagione. E lo fa portando una ventata di freschezza e divertimento a tutto tondo, in un programma interamente dedicato al Valzer viennese, incontrastato protagonista dei decenni dorati della mitica Austria Felix: fra ricevimenti a corte, divertite serate al teatro dell’operetta, sale da ballo della gente comune, uno sguardo alla vivace vita musicale della Vienna dell’Ottocento.

Duplice appuntamento, Venerdì 13 (ore 20.30) e domenica 15 gennaio (ore 16.00), con l’atteso debutto all’Auditorium di Milano dell’astro scandinavo Andreas Brantelid al violoncello solista, impegnato nell’originalissimo Concerto per violoncello e orchestra di Friedrich Gulda, compositore del Novecento, grande innovatore delle tematiche musicali di tradizione ottocentesca. Completano la locandina Franz von Suppé (Ouverture Ein Morgen, ein Mittag, ein Abend in Wien), Johann Strauss jr. (Ouverture Die Zigeunerbaron; Tik Tak Polka schnell; Bitte schön! Polka francaise; Wiener Blut, Walzer; Eduard Strauss (Ohne Aufenthalt, Polka schnell).
Venerdì 13, sempre in Auditorium (ore 18.00, Foyer della balconata, ingresso libero), appuntamento con la tradizionale conferenza di introduzione al programma dal titolo: “Sangue viennese”, relatore Lorenzo Casati.

Programma
Il valzer è uno dei fili più diretti tra musica erudita e cosiddetta popular music, passando dall’essere il lussuoso divertimento danzante per eccellenza della nobiltà viennese a cimento per vari compositori fino a sbarcare nel Nuovo Mondo, dove entra nel musical newyorkese e si diffonde persino in Sud America col nome di vals o valsa. In breve, il valzer è un esempio musica di massa in senso totalmente moderno, che liquefa le barriere tra arte, cultura e intrattenimento. Friedrich Gulda, famoso pianista e compositore austriaco scomparso nel 2000, è ricordato come uno dei musicisti viennesi più aperti al cambiamento e fa sua questa “liquefazione” arrivando ad accarezzare il jazz ed il rock con un concerto per violoncello assolutamente unico nel suo genere che, come nel Concerto for Myself per pianoforte e orchestra, ricerca un linguaggio musicale universale, in cui virtuosismo e naturalezza sono sempre all’unisono. Interessante anche l’esempio di Franz von Suppè in apertura, autore ottocentesco austriaco di origine dalmata, compositore di operette viennesi, che ebbe una nuova fama postuma nella cinematografia essendo impiegato spesso da Walt Disney nei suoi cartoni animati. Non potevano mancare in locandina i rappresentanti della mitica “saga” degli Strauss.
Stagione sinfonica 2017
Il Valzer: musica di lusso. No, di massa!
Venerdì 13 e Domenica 15 Gennaio
Auditorium di Milano
largo Mahler Milano

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Violoncello Andreas Brantelid
Direttore Zhang Xian
Biglietti: euro 36,00/16,00
info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar – dom, ore 14.30 – 19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it

 

Commenti?