Le nuove opere liriche (scritte da studenti) da ascoltare all’Eliseo (Roma)

La fantasia e l’immaginario di giovani studenti provenienti dal mondo della musica, drammaturgia, costume e scenografia ha permesso di creare e sviluppare un progetto sui generis che vede affacciarsi sul panorama italiano nuovi orizzonti per la composizione e fruibilità della lirica, nostro “must” per eccellenza.

Nato, portato avanti, realizzato (e dunque coordinato e diretto) da Roberto Cavosi, è un progetto chiamato CORTI MA LIRICI,  frutto di una felice sinergia tra note Istituzioni Pubbliche quali il Conservatorio di Santa Cecilia, l’Accademia di Belle Arti, l’Accademia di Costume e di Moda, e il teatro Eliseo che, a partire da un laboratorio drammaturgico sostenuto dalla SIAE, hanno creduto in un lavoro di squadra che desse l’opportunità a ben 50 giovanissimi talenti di mettersi in gioco su un palcoscenico di prestigio e di fronte ai più accreditati professionisti.

Tre le opere create, che verranno presentate venerdì 20 e sabato 21 maggio al Teatro Eliseo di Roma: E LUCE FU(libretto di Aurora Martina Meneo, musica di Angela Bruni); REST IN PICTURE (libretto di Fabio Marson, musica di Luca Incerti) e LA SOPRAVVIVENZA DELLA SPECIE (libretto di Sara Cavosi, musica di Giuseppe Zampetti), entrambe dirette dal direttore d’orchestra Claudia Patané per la regia di Cavosi ed interpretate dai giovani cantanti e dall’orchestra giovanile del Conservatorio di Santa Cecilia, struttura guidata da Alfredo Santoloci.

 

CORTI MA LIRICI
un progetto di Roberto Cavosi

In collaborazione con
Accademia di Belle Arti di Roma
Accademia di Costume e di Moda
Teatro Eliseo
Associazione Culturale Oltreconfine

Ed il sostegno di
sul laboratorio di scrittura dei libretti

Venerdì 20 e Sabato 21 maggio – ore 20
Teatro Eliseo
Via Nazionale 183 – Roma

Commenti?