De Gregori presenta a Milano il nuovo cd-omaggio a Dylan

Venerdì 30 ottobre, nellostesso giorno di uscita dell’album DE GREGORI CANTA BOB DYLAN – AMORE E FURTO, Francesco De Gregori sarà protagonista di un incontro a La Feltrinelli di Milano (piazza Piemonte, 2/4 – ore 18.30 – ingresso libero) per presentare al pubblico il disco insieme a Carlo Feltrinelli.
«”Sweetheart like you ” è la storia di un incontro d’amore clandestino – racconta Francesco in merito al brano “Un angioletto come te” – Di una passione notturna destinata a svanire all’arrivo dell’alba, ma anche il delicatissimo ritratto di una donna combattuta fra emancipazione e fragilità. Dylan riesce a bloccare in pochi fotogrammi musicali l’incontro fra due vite senza soluzione, a farci vedere per un attimo contemporaneamente le porte dell’inferno e quelle del paradiso, e il confine sempre indefinito fra innocenza e peccato».

 
L’album “DE GREGORI CANTA BOB DYLAN – AMORE E FURTO” (Caravan/Sony Music) è già disponibile in preorder su iTunes e Amazon. In questo disco, Francesco De Gregori traduce e interpreta, con amore e rispetto, 11 canzoni di Bob Dylan. Questa la tracklist: “Un angioletto come te” (“Sweetheart like you”), “Servire qualcuno” (“Gotta serve somebody”), “Non dirle che non è così” (“If you see her, say hello”), “Via della Povertà” (“Desolation row”), “Come il giorno” (“I shall be released”), “Mondo politico” (“Political world”), “Non è buio ancora” (“Not dark yet”), “Acido seminterrato” (“Subterranean homesick blues”), “Una serie di sogni” (“Series of dreams”), “Tweedle Dum & Tweedle Dee” (“Tweedle Dee & Tweedle Dum”), “Dignità” (“Dignity”).

 
«Tradurre Dylan è stata una grande avventura, in tutti i sensi – racconta Francesco De Gregori – E credo che non avrei mai potuto nemmeno pensare ad un progetto del genere se non avessi amato da sempre il suo straordinario repertorio e il suo incredibile talento di musicista. Per questo motivo il mio disco ha questo titolo: “AMORE E FURTO”, rubato a un disco di Dylan in cui lui stesso dichiarava esplicitamente le sue passioni musicali e le influenze che aveva subito. Furto, quindi, ma soprattutto amore per un grandissimo artista e per alcune delle sue più belle canzoni, forse non le più conosciute qui in Italia».

www.francescodegregori.net
www.facebook.com/fdegregori
twitter.com/fdegregori
www.youtube.com/user/degregori
instagram.com/degregoriofficial

Commenti?